Come creare un antitarme naturale con gli avanzi del sapone.

Personalmente amo poco e nulla il sapone solido di tipo classico così come le saponette. Sono sicuramente da preferire le confezioni di sapone liquido che si possono usare anche con le ricariche e che complessivamente hanno solo vantaggi rispetto al sapone per antonomasia. In un bagno però le saponette profumate fanno la loro figura e anche se non vengono utilizzate per lavarsi possono però essere utilizzate per la realizzazione di antitarme naturali per armadi o cassetti.


Le saponette avanzate se così si può dire possono essere ridotte in scaglie, mischiate e messe in un pentolino sul fuoco per scioglierle. Al sapone liquefatto si può aggiungere un olio essenziale di nostro gradimento come potrebbe essere la lavanda. Se non avete la lavanda si può usare anche l'olio di Neem o l'olio essenziale di Patchouli. Queste due essenze sono attive anche contro i tarli oltre che contro le tarme.


riciclo-saponette

Gli oli essenziali si possono acquistare direttamente su internet a un prezzo modesto e ne bastano poche gocce per ogni saponetta riciclata. Opzionalmente è anche possibile aggiungere qualche cucchiaio di latte. Il sapone liquefatto con le fragranze si versa in degli stampini da dolci in silicone o in alluminio. Si lasciano raffreddare quindi si mettono in frigorifero per qualche ora e prima di essere utilizzate si lasciano in un luogo asciutto all'aperto per un paio di giorni. Se l'olio essenziale utilizzato è anche antitarlo si possono mettere dentro dei mobili che sono stati aggrediti da quei terribili animaletti.


Per fare proprio tutto in casa con il massimo del riciclo si può conservare la buccia di arance e di pompelmi, si fa essiccare e si trita quindi si può usare come antitarme naturale direttamente mettendola in dei sacchetti di stoffa o di plastica traforati. Da queste bucce essiccate si può anche ricavare l'olio essenziale da aggiungere alle saponette riciclate.

Commenti

Post popolari in questo blog

Come preparare i popcorn in padella con burro o olio.

Gnocchi al gorgonzola e allo speck

Come aprire una fiala di vetro e praticare una iniezione.