Come aprire una fiala di vetro e praticare una iniezione.

Per fare delle iniezioni in teoria bisognerebbe essere degli infermieri diplomati ma i casi della vita qualche volta ci mettono di fronte a delle situazioni difficili che si deve imparare a gestire soprattutto se viviamo da soli. Le iniezioni sottocutanee si possono fare prendendo un po' di pelle dalla pancia mentre quelle intramuscolari in genere vengono fatte nel sedere. Non credo sia difficile farsi una iniezione sottocutanea da soli anche se non ho mai provato mentre una intramuscolare presenta delle difficoltà sicuramente superiori.


Per fare le cose in modo professionale bisognerebbe utilizzare i guanti di lattice monouso ma penso che una buona lavata di mani sia sufficiente. L'iniezione intramuscolare possono essere fatte anche nel braccio, in un fianco o in una coscia. Nella malaugurata situazione che non ci sia nessuno in grado di farci una iniezione dovremo quindi provvedere da soli. Occorre un batuffolo di cotone imbevuto di alcool che va strofinato nella zona in cui viene praticata l'iniezione.



COME APRIRE UNA FIALA DI VETRO


La prima volta che ho aperto una fiala di vetro per praticare una iniezione mi sono trovato in difficoltà. In realtà è piuttosto semplice aprirla se si conosce la procedura. Le fiale in commercio hanno una facilitazione di rottura nel punto più stretto del collo. Bisogna quindi prendere la fiala con le due mani e unire entrambi gli indici. Il primo stringerà la parte superiore della fiala e il secondo la parte con il liquido avendo i pollici dall'altra parte della fiala


rompere-fiala-vetro

Adesso facendo leva sugli indici si opera una rotazione della fiala che si romperà senza problemi. La prima volta che fate questa operazione magari mettetevi dei guanti ma in seguito vedrete che la farete in un attimo senza pensarci troppo. Dopo aver aperto la fiala si prende la siringa monouso e si inserisce l'ago al suo interno per aspirarne il liquido.




  1. Si tiene la siringa con l'ago in alto e si espelle tutta l'aria presente fino a far uscire una piccolissima parte di farmaco

  2. Disinfettare l'area in cui praticare l'iniezione con il cotone imbevuto di alcool

  3. Inserire l'ago nella carne con decisione fino a trapassare la parte cutanea

  4. Aspirare leggermente per verificare che non si sia preso un vaso sanguigno

  5. Iniettare il farmaco

  6. Ripassare brevemente il cotone con l'alcool quindi gettate la siringa


Nel caso in cui fossimo obbligati a farci una iniezione intramuscolare da soli è meglio optare per il fianco o la coscia. Nel primo caso vanno benissimo le maniglie dell'amore quando ci siano mentre nel secondo meglio preferire una zona esterna con quindi minori possibilità di beccare un vaso sanguigno.

Commenti

Post popolari in questo blog

Come preparare i popcorn in padella con burro o olio.

Gnocchi al gorgonzola e allo speck